Archivi categoria: incontri

33 giri di parole

In questi anni si è assistito ad un rapido interesse verso i social network, si sa, ma ciò che avverto è un crescente e rinnovato bisogno di essere social de visu. Ci si riunisce ancora a casa propria o in luoghi pubblici per bere o mangiare, ma anche, e più di frequente, per condividere emozioni e pareri legati a letture, musica, cinema, politica…

Oggi vorrei segnalare, in particolare, una bella iniziativa promossa da Capalunga, la mia libreria preferita, e da AssoLabMura: ogni venerdì si ascolta insieme un vecchio 33 giri o un moderno cd e ci si confronta. Amedeo Bruccoleri, il libraio, insieme al critico e poeta Beniamino Biondi e ad Antonio Pancamo Puglia, critico, scrittore e musicista, introducono il gruppo scelto per la serata, commentano i brani, leggono qualche testo e si confrontano con il pubblico.

Venerdì abbiamo ascoltato “Ok computer” dei Radiohead, mentre giorno 16 alle 18 protagonista della serata sarà “Abbey road” dei Beatles.

Info:

Libreria Capalunga, via Atenea 123, Agrigento

Tel.  0922-22338

Mary Zarbo

Annunci

A Frosinone, martedì 25 settembre, incontro con il jazz.

Chi si lamenta dicendo che a Frosinone non c’è mai nulla, mai un evento, mai qualcosa di interessante, di cool, erra. Sia nel senso di andar vagando inutilmente per la città, sia nel senso di sbagliare.

Martedì prossimo, per esempio, alle ore 18:00, presso Largo Turriziani, ci sarà un incontro con Vincenzo Martorella, che ha curato la Nuova storia del jazz  di Alyn Shipton, pubblicata da Einaudi.

La presentazione è organizzata dall’Assessorato Sport e Cultura e dal Punto Einaudi di Frosinone, ed è rivolta, non solo agli amanti della musica, ma a tutti coloro che per una volta intendano fare del centro storico di Frosinone un luogo d’incontro e di condivisione.

Vincenzo Martorella, critico musicale e storico della musica, ha insegnato «Storia della Musica Alternativa», presso la SSIS dell’Università di Bari, e Twentieth-Century Music History presso la New York University. Autore di quattro libri, e di centinaia di articoli e saggi, ha diretto riviste e festival jazz. Collabora con la Fonoteca Regionale O. Trotta di Perugia. Per Einaudi ha pubblicato Il Blues (2009).
Gianluca Minotti

ContemporaneA: il calendario degli incontri

Come promesso, ecco il calendario degli incontri di ContemporaneA, la rassegna letteraria under 35 organizzata dalla rivista El Aleph e dalla libreria Capalunga di Agrigento:

[27/07] – ANDREA TARABBIA – IL DEMONE A BESLAN (Mondadori)
presso ex Collegio dei Filippini, ore 19

[05/08] – CORRADO MELLUSO & ROBERTO MANDRACCHIA –
STORIE DI MARTIRI, RUFFIANI E GIOCATORI (Caratteri Mobili)
presso il tempio di Giunone, ore 19

[09/08] – TOMMASO GIAGNI – L’ESTRANEO (Einaudi)
presso Giardino del Museo Archeologico, ore 19

[19/08] – GIUSI MARCHETTA – L’IGUANA NON VUOLE (Rizzoli)
presso Foyer del Teatro Pirandello, ore 19

[25/08] – ANTONIO PUGLIA – TOUCH FAITH (Arcana)
presso Casa Natale di Luigi Pirandello, ore 19

ContemporaneA

Libri, libri, libri… ne ho molti da leggere, per piacere e per dovere e altri saranno i protagonisti di alcune mie serate estive a partire dalla fine di luglio: eh sì, riparte “ContemporaneA”, la rassegna letteraria under 35 che ha avuto un buon successo lo scorso anno. Dove? Ad Agrigento, città di antiche bellezze e di fervori culturali.

Prossimamente saranno resi noti ufficialmente i nomi degli scrittori partecipanti e le date degli incontri.

Quindi, come si suol dire, stay tuned!

Vi lascio con il video del primo incontro della rassegna del 2011.

Mary Zarbo

Più libri più liberi

Ricordiamo a tutti gli amici lettori che passano da questo blog che a Roma dal 7 all’11 dicembre ci sarà la Fiera della piccola e media editoria.

QUI il programma e tutte le informazioni utili.

 

Giancarlo De Cataldo, venerdì 11 novembre, a Frosinone

Chi non conosce “Romanzo criminale”, alzi la mano. Anzi: le mani. Si arrenda, insomma. Ispirato alla vera storia della Banda della Magliana e pubblicato da Giancarlo De Cataldo, di professione giudice, nel 2002, è diventato presto un film e una serie tv.  Bene, senza star qui a riportare la biografia e bibliografia di De Cataldo, segnaliamo la presentazione del suo ultimo libro, “In giustizia”, (Rizzoli), venerdì 11 novembre, ore 18:00, presso la Libreria Ubik di Frosinone in Via Aldo Moro, 150.

Per prepararsi all’incontro con lo scrittore, leggere l’intervista rilasciata per “Tuttolibri” de La Stampa lo scorso sabato 5 novembre. Intervista a cura di Giuseppe Salvaggiulo. Se non la trovate su internet e non potete recuperarla, sono disposto a leggervela io per telefono.

QUI la pagina evento su facebook.

Gianluca Minotti

Matteo Strukul, La ballata di Mila

Enrico Astolfi, autore tra gli altri de “La ballata del Tocororo”, un divertentissimo libro scritto con Lorenzo Mazzoni e recensito tempo fa anche QUI su Literaid, ci segnala la presentazione de “La ballata di Mila” di Matteo Strukul. L’appuntamento è per venerdì 11 novembre presso “L’Eternauta La Libreria”, in Via Gentile da Mogliano, 184, Roma. Al Pigneto, per intenderci.

Noi non abbiamo ancora letto il libro, ma ci piace questo andare di Ballata in Ballata!

Due gang di criminali che si contendono il territorio veneto: quella dei Pugnali Parlanti, affiliata alle triadi cinesi, e una cosca locale che fa capo al sanguinario Rossano Pagnan. In mezzo a tutto questo una donna spietata e pronta a sparigliare le carte.
Abbandonata dalla madre, violentata da una banda di criminali che le ha massacrato il padre, Mila Zago è una killer a sangue freddo, un’assassina definitiva. Cresciuta dal nonno sull’altopiano dei Sette Comuni secondo i codici di un’educazione marziale, è tornata dal passato per attuare una vendetta esemplare. Per far questo, nella più classica delle tradizioni, metterà cinesi contro veneti in un doppio gioco che ricorda un classico del cinema come Per un pugno di dollari.

Forte di un ritmo sincopato e rapidissimo, di scene d’azione mozzafiato, di continui cambi di prospettiva e di un intreccio a orologeria, La ballata di Mila rinnova il pulp-noir italiano attraverso una storia sabot/age che riesce a indagare con attenzione il fenomeno della mafia cinese a Nordest e lancia nel mondo editoriale un nuovo personaggio femminile, formidabile e dirompente, che spezza le consuete geometrie narrative: Mila Zago aka Red Dread.

Matteo Strukul è nato a Padova nel 1973. Scoperto dallo scrittore Massimo Carlotto, è cofondatore di Sugarpulp – movimento letterario dedicato al pulp-noir, www.sugarpulp.it – e ha collaborato con riviste (Buscadero, Jam, Classix) e quotidiani (Il Mattino di Padova, La Nuova di Venezia e Mestre, La Tribuna di Treviso). Responsabile dell’ufficio stampa di Meridiano Zero, è dottore di ricerca in diritto europeo dei contratti e ha pubblicato saggi musicali su Massimo Bubola e Massimo Priviero. Il suo racconto “Bambini all’inferno” è stato pubblicato sul Manifesto. La ballata di Mila per la collezione Sabot/age delle Edizioni E/O è il suo primo romanzo. Vive insieme alla moglie Silvia fra Padova e Berlino. Il suo sito è www.matteostrukul.com.

Come apprendiamo da facebook, a seguire ci saranno Pulpett e vino per i presenti!